Pietra in travertino - una pietra naturale dal fascino mediterraneo!

Già nell'antica Roma la pietra in travertino era apprezzata come rivestimento e pavimento; che si tratti di rivestimenti …

mostra di più

Piastrelle di travertino- un'ampia scelta di opzioni per un design unico 

Le piastrelle di travertino contengono molte cavità nella pietra, di conseguenza presentano un peso ridotto e l'aspetto della pietra in travertino è unico, in quanto presenta un'ampia scelta di colori, ovvero dalle sfumature crema chiare al marrone scuro. Come ogni pietra naturale che ha caratteristiche diverse, così è per le piastrelle di travertino: le quali si differenziano per la densità dei pori, la superficie e la finitura dei bordi e si adattano in modo diverso a determinati elementi di design e stili abitativi; inoltre, Il metodo di lavorazione della piastrella risulta essere decisivo per l'aspetto e l'effetto finale.

  • Spazzolate - Si tratta di spazzolare la superficie della pietra, che contiene grani abrasivi, sfregando così le componenti più morbide. Il risultato è una superficie liscia, morbida al tatto e con scanalature sottili. I bordi e gli angoli non vengono arrotondati durante questo trattamento.
  • Spazzolate e burattate - Con questo metodo, la pietra naturale viene prima spazzolata e poi trattata in un tamburo con piccole pietre abrasive. La superficie diventa più ruvida e appare più rustica, ma la piastrella mantiene una sensazione piacevole al tatto. Anche i bordi e gli angoli sono arrotondati grazie all'attrito meccanico.
  • Bordi spazzolati e incatenati - Significa che i bordi della piastrella sono stati incatenati e che i pezzi più piccoli di piastrella sono stati staccati dal bordo. Questo conferisce ai bordi un aspetto più rustico rispetto a una piastrella liscia.
  • Collegamento romano - Il collegamento romano è lo schema di posa delle piastrelle in pietra naturale. Questa forma geometrica di posa proveniente dalla regione mediterranea è un formato popolare che appare ordinato e giocoso allo stesso tempo.

Proprietà tecniche e non solo del travertino 

Il travertino è una pietra calcarea che presenta molta porosità: a causa di ciò, la pietra in travertino è meno resistente di altri tipi di pietra; al contrario, è più facile da lavorare ed è eccezionalmente leggera; questo lo rende facile da trasportare, ed infatti viene spesso utilizzato come materiale da costruzione. Inoltre, il travertino può essere lucidato, il che gli conferisce una bella lucentezza. Probabilmente conoscete il Colosseo a Roma o la famosa chiesa bianca del Sacro Cuore a Parigi? Entrambi sono in travertino! Pur essendo una pietra morbida, ha una stabilità che le permette di durare per diversi secoli. Ma dove si può utilizzare la pietra naturale? Una cucina in stile casa di campagna con elementi in legno si sposa perfettamente con la pietra naturale. O anche in bagno è possibile posare le piastrelle. Va notato che le piastrelle di travertino dovrebbero essere utilizzate solo come rivestimento o pavimento e non come piano di lavoro, poiché sono troppo sensibili agli acidi.

 

Le piastrelle in travertino sono ideali anche per il soggiorno, che può essere arredato in stile moderno. Il travertino può rivestire la pedata delle scale, il pavimento ma anche il davanzale delle finestre: la combinazione di piastrelle diverse crea bellissimi effetti; ogni piastrella è unica, intervallata da aree aperte, colori e strutture, che insieme creano un piacevole gioco. Inoltre, le piastrelle di travertino, a poro aperto, possono essere posate anche come lastre all'esterno, ad esempio in giardino.

Metodo d’installazione per le piastrelle in travertino! 

Per un metodo d’installazione corretto, in primis è necessario conoscere le dimensioni esatte dell'area. Per la procedura, munirsi anzitutto di primer, in modo che l'adesivo formi un legame solido con le piastrelle in travertino si consiglia di utilizzare una malta a letto sottile fino a 10 mm: una forte adesione è importante per evitare che le piastrelle a poro aperto formino sacche d'aria. Inoltre, la posa deve avvenire con il metodo bagnato su bagnato, applicando l'adesivo sul retro della piastrella e sul pavimento. Infine, per completare l'installazione è necessaria una stuccatura, e successivamente utilizzare silicone per i giunti di dilatazione. Dopo la posa, si consiglia di pulire con un detergente per fondi in pietra naturale per rimuovere la foschia di cemento che si è formata.                                       Gli strumenti necessari sono una cazzuola per piastrelle, un martello di gomma, un carrello ad acqua, una fresa ad umido o un Flex e strisce di contenimento dei bordi. È possibile proteggere la pietra naturale dalle macchie impregnandola. Per l'uso esterno, si consiglia di utilizzare lastre di travertino di 3 cm di spessore; devono essere posate a pori aperti per evitare danni da gelo.

Cura delle piastrelle di travertino 

Le piastrelle in travertino possono essere facilmente pulite spazzolando e risciacquando con acqua tiepida. Non utilizzare detergenti contenenti acidi o tensioattivi, poiché questi alterano la superficie della pietra naturale calcarea e la macchiano.

 

Ordinate le piastrelle di travertino comodamente online su BRICOFLOR! 

Il fascino del travertino vi ha conquistato e volete avere una panoramica delle offerte? La pietra naturale trova sempre più spazio negli ambienti interni, non solo perché assomiglia al marmo e costa quasi la metà di quest'ultimo, ma anche perché la sua maneggevolezza e il suo aspetto nobile creano un ambiente piacevole. Anche il vostro animale domestico sarà entusiasta delle piastrelle in travertino!

Potete scegliere le vostre piastrelle di travertino comodamente online da casa vostra e noi di BRICOFLOR saremo lieti di consigliarvi via chat o anche per telefono con uno dei nostri collaboratori. Con noi riceverete un'offerta personale al miglior prezzo garantito!

Plus icon mostra di più