BRICO FRIDAY: Approfitta oggi di uno sconto del 5% su tutto il nostro shop online * con il codice "BRICONOV21"! * i prodotti della Tretford non sono inclusi nell'offerta
Consiglio dell'esperto
011-0447382
Lunedi - Venerdi: 08:30 fino 17:30

Parquet o laminato: quale scegliere?

Friday, January 8, 2021

I pavimenti in legno come il laminato o il parquet sono la classica scelta per i soggiorni. Infatti, l’aspetto naturale ed il confort tipico del legno rendono il soggiorno particolarmente comodo ed accogliente. Inoltre, il classico motivo legno del rovere o del faggio, ma anche dei sempre più popolari bambù e sughero, si adattano a qualsiasi arredamento e stile della vostra casa. Quindi la domanda è: meglio il laminato o parquet? Per rispondervi, analizzeremo le due tipologie indicandone pro e contro.


1. Quando un laminato o un parquet è adatto al proprio soggiorno?
2. Laminato vs. Parquet: che lo scontro abbia inizio!
3. Parquet
4. Laminato
5. E il vincitore è…

 Quando un laminato o un parquet è adatto al proprio soggiorno?

Soggiorno in inglese viene tradotto con “living room”, cioè stanza dove si vive, mentre in tedesco si dice “Wohnzimmer”, che sta a significare “camera della casa”. Questa piccola lezione linguistica esprime un concetto importante: Il soggiorno, a differenza della camera da letto o del proprio studio, è il luogo dove una persona tende a passare la maggior parte del tempo. Il soggiorno infatti è la stanza dove rilassarsi, leggere un buon libro o intrattenersi con i propri ospiti.

Oltre all'aspetto estetico, il pavimento adatto deve essere fonoassorbente, il più caldo possibile, resistente ai graffi, allo scivolamento e agli urti, privo di sostanze nocive per la salute e, opzionalmente, in grado di funzionare bene con il riscaldamento a pavimento.

Che sia laminato o parquet poco importa; entrambi i prodotti sono in grado di soddisfare facilmente queste importanti caratteristiche.

Laminato vs. Parquet: che lo scontro abbia inizio!

A prima vista, entrambi i tipi di pavimento in legno sembrano molto simili, sia dal punto di vista visivo che funzionale. Tuttavia, le differenze sostanziali sono molte e spesso non indifferenti.

Parquet

Il classico senza tempo dei pavimenti! Per amanti del legno e non, un parquet flottante è il pavimento più amato dai bambini e non, in grado di adattarsi a qualsiasi stile. Che sia rovere, quercia o bambù, il vostro pavimento conferisce al vostro soggiorno un’atmosfera decisamente accogliente ma elegante durando nel tempo anche da un punto di vista tecnico.

Punti di forza

  1. Riconosciuto per essere distinto, accogliente ma allo stesso tempo confortevole.
  2. La scelta in termini di rifinitura, tipo di legno e formati lo rendono ricco di opzioni in grado di soddisfare le esigenze dei più pretenziosi.
  3. Combinando trattamenti della superficie e diverse tonalità di legno si possono ottenere infinite combinazioni di stili, aumentando il numero di effetti e decori possibili.
  4. Una struttura robusta nel complesso e resistente formata da più strati con un nucleo in legno puro (spesso abete rosso) lo rendono totalmente stabile ed equilibrato.
  5. Il legno è un materiale 100% naturale, perciò più naturale e quindi meno tossico di un pavimento in vinile.
  6. La posa è intuitiva, facile e veloce grazie ai moderni sistemi ad incastro (posa click). Risparmierete tempo e denaro, anche perché il parquet click non deve essere trattato una volta posato. Esso è infatti pronto per essere “calpestato” immediatamente.
  7. La posa flottante (dipende sempre però dal prodotto) è molto spesso sinonimo di praticità anche per quanto riguarda il discorso del riscaldamento a pavimento. Un sistema del genere può essere usato se il vostro pavimento è un parquet, rendendolo ancora più confortevole nei mesi più freddi dell’anno.
  8. Stando molto attenti nella cura del vostro parquet, esso non vi durerà anche decadi!

Svantaggi:

  1. Il prezzo del parquet è alto (36€ al m2 prima dell’offerta individuale).
  2. La cura deve essere supportata da una pulizia attenta, costante, attenta, altrimenti si potrebbe rovinare molto facilmente.

Ter Hürne Satin Elements Collection "Faggio U03"

Laminato

Il laminato è considerato la versione “base” del parquet, dal momento che anche questo è fatto di legno. Tuttavia, anch’esso è molto robusto e resistente, rendendolo l’ideale per chi desidera utilizzare un pavimento in legno.

Punti di forza:

  1. Il laminato ha uno strato destinato alla decorazione. Infatti esso è spesso una stampa digitale con l’effetto legno desiderato (rovere, noce ecc.). Grazie alle ultime tecnologie, le stampe sono in HD, e la realisticità è incredibile. Non male vero?
  2. Avendo citato uno strato del laminato, approfondiamo il discorso degli “strati”. Non a caso il laminato è costituito da un numero minimo di strati (almeno 3), i quali rendono il pavimento estremamente rigido e robusto.
  3. Anche i fai da tè inesperti sono in grado di installare il laminato ad incastro, dal momento che la posa è facile ed intuitiva. Inoltre, qualora vogliate smontarlo, esso potrà essere riutilizzato e il vostro vecchio pavimento (quello sotto al laminato) non presenterà danni di nessun genere (qualora abbiate rispettato tutte le linee guida del produttore).
  4. Il laminato è molto facile da pulire e curare. Esso infatti non richiede una pulizia particolare.
  5. Anch’esso è l’ideale se combinato con il sistema di riscaldamento a pavimento
  6. Il costo è molto mediamente accessibile

Svantaggi:

  1. I pavimenti in laminato hanno una vita più breve (ma non così tanto) rispetto ad un parquet. Infatti, il laminato viene in media sostituito dopo 10/15 anni.
  2. I pavimenti in laminato non immagazzinano calore e richiedono un isolamento acustico da calpestio.

Quick-Step Classic "CLM1657 Rovere Scuro Havana Segato"

E il vincitore è…

Dipende. Possiamo onestamente affermare che la soggettività in questo caso è la determinante fondamentale. Prima di scegliere uno dei due rivestimenti in legno, bisogna rispondere in modo sincero alle seguenti domande:

  1. Con quale frequenza e intensità verrà utilizzato il pavimento? In parole povere: Quante persone siamo in famiglia e con quale frequenza ci vengono a trovare familiari o amici?
  2. Avete bambini e/o animali domestici?
  3. Quanto è importante avere un prodotto naturale rispetto ad un prodotto composto da scarti di prodotti naturali?
  4. Quanto è alto il budget per comprare il vostro nuovo pavimento?

Speriamo di avervi schiarito un po di più le idee e, qualora abbiate ulteriori necessità, vi invitiamo a contattarci per avere ulteriori informazioni.

Appuntamento alla prossima settimana con un nuovo articolo.

Il team di BRICOFLOR Italia

Torna al post